Nota informativa per richiedere NASPI 2020

Nota informativa per il personale scolastico con contratto di lavoro in scadenza ed in possesso dei requisiti previsti per richiedere la NASpI - Anno 2020

Si informa il personale appartenente al Comparto Scuola, interessato alle procedure per la presentazione della di NASpI che attualmente gli obblighi di condizionalità conseguenti all’effettuazione della domanda sono sospesi fino al 18 luglio 2020;

nonostante ciò, si ritiene opportuno, al fine di semplificare il rapporto coi Centri per l’Impiego nel perdurare dell’emergenza CoVid19, indicare una procedura per la domanda di NASpI dedicata al personale scolastico il cui rapporto di lavoro scade nel periodo di fine anno scolastico.

Il personale scolastico, in possesso dei requisiti per richiedere la NASpI, è invitato a procedere come di seguito indicato:

1) Presentazione della domanda di NASpI all'INPS a partire dal giorno successivo alla cessazione del rapporto di lavoro secondo le modalità telematiche previste dallo stesso istituto e cioè:

➢ WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN o SPID attraverso il portale

INPS;

➢ Patronati/Intermediari dell'Istituto attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;

➢ Contact center integrato n. 803164.

2) entro 15 giorni dalla data di presentazione della domanda di NASpI, il richiedente invia una e-mail al Centro Impiego di competenza (NB: la competenza della pratica e conseguentemente il Centro per l’Impiego di riferimento, è determinata dal Comune di domicilio indicato sulla domanda - Messaggio INPS 5 aprile 2019, n.1403, vedi nota a piè di pagina).

Nel testo dell’e-mail deve essere indicato quanto segue:

Oggetto: Personale scolastico - richiesta appuntamento al CPI

Io sottoscritto/a (indicare cognome – nome)________________C. F._______________________

domiciliato/a in (indicare il comune)_____________ (prov.______) dichiaro di aver presentato

domanda di NASpI in data ____________ a seguito di cessazione in data ______________ del

rapporto di lavoro presso Istituto/i Scolastico/i (indicare denominazione Istituto/i)_____________.

In attesa di ricevere tramite posta elettronica da parte del Centro per l’Impiego di ______________

istruzioni relative alla sottoscrizione del Patto di Servizio Personalizzato, comunico il mio recapito

telefonico per eventuali comunicazioni/richieste di chiarimenti/integrazioni :

cellulare ______________________ - tel. Fisso _________________

Allegare copia documento identità e ricevuta Naspi.

Dichiaro inoltre :

- di essere (oppure)/ non essere in possesso di una strumentazione necessaria al colloquio a distanza e

alla firma del patto in remoto (computer con telecamera o smartphone con collegamento rete,

stampante e scanner)

- (in caso di risposta negativa all’opzione sopraindicata) di essere disponibile a presentarmi  al CPI in data e ora da concordare.

 

Gli indirizzi di Massa Carrara:

centroimpiego.massa@arti.toscana.it

centroimpiego.carrara@arti.toscana.it

centroimpiego.aulla@arti.toscana.it

Per ulteriori eventuali informazioni: tel. 055 19985321

Entro 15 gg. dal ricevimento della mail, il CPI comunicherà al richiedente, tramite posta elettronica, o telefonicamente le modalità individuate per la sottoscrizione del Patto di servizio personalizzato. Si dà atto che, fino al 18 luglio 2020, l’eventuale impossibilità di svolgere il colloquio fissato non avrà conseguenze sull’erogazione della NASpI ma l’impossibilità di svolgere il colloquio on-line o di presentarsi personalmente, potranno essere comunque comunicate al CPI competente.

Dopo tale data, fatta salva un’ulteriore proroga della sospensione della condizionalità, l’impossibilità a presentarsi a colloquio dovrà essere comunicata al Centro (tramite posta ordinaria e/o raccomandata, posta elettronica, PEC o consegna a mano anche da parte di terzo delegato). Le motivazioni della mancata presenza, corredate di idonea documentazione (certificato medico, contratto di lavoro, ecc..), sono accoglibili solo in presenza di un giustificato motivo (vedi Nota MLPS 3374/2016) e se l'impedimento sussiste alla data dell’appuntamento. Le ipotesi di giustificato motivo dovranno essere comunicate e documentate, di regola, entro la data e l’ora stabiliti per l’appuntamento, e comunque non oltre il giorno successivo alla data di convocazione, pena l’applicazione delle sanzioni previste in tema di condizionalità dall’art.21 del Dlgs 150/2015.